PRIMO PIANO
venerdì 24 Aprile 2020
Redazionale
Sanatec Cremona: leader nelle disinfezioni
In questo periodo di emergenza, la Sanatec, guidata da Matteo Tedoldi, si è occupata della sanificazione della città di Cremona e dell'Ats provinciale

Mai come nelle circostanze attuali, caratterizzate dall’emergenza pandemica, servizi come la disinfezione e la sanificazione rivestono tanta importanza per le aziende, alcune delle quali hanno già iniziato a riprendere la loro attività, ma secondo un protocollo di sicurezza che esige la massima attenzione per la salute sul posto di lavoro. Ecco perché ci si deve affidare a realtà dall’esperienza consolidata e in grado di offrire la miglior garanzia in termini di qualità. La Sanatec di Cremona, via Castelleone 130/N, risponde pienamente a questi requisiti.

La necessità di restare in guardia contro gli irregolari

Il rischio di incorrere in imposture è dietro l’angolo, avverte Matteo Tedoldi, titolare della Sanatec. «Ogni giorno mi arrivano segnalazioni di imprese che operano in maniera irregolare, millantando competenze inesistenti. Il nostro è un lavoro molto delicato, dove non è possibile improvvisarsi. Occorrono diversi requisiti: la presenza di un responsabile tecnico, che deve scegliere le tecnologie, i biocidi e i disinfettanti idonei al luogo dove deve intervenire e l’autorizzazione ad apporre la firma per la certificazione; ci sono persone, tra gli irregolari di cui parlavo, che firmano senza cognizione di causa. Inoltre, è necessario un costante aggiornamento, soprattutto oggi, che siamo in presenza di un nuovo agente virale».

Presso le Camere di commercio l’elenco delle imprese autorizzate

«Le nostre associazioni di riferimento si stanno battendo a livello legale contro questo abusivismo, pericoloso tanto dal punto di vista della sicurezza quanto da quello economico: della sicurezza, perché un lavoro non eseguito correttamente non disinfesta nulla, ed economico perché comporta una spesa aggiuntiva. Infatti, nel decreto legge “Cura Italia”, è stato istituito un credito d’imposta del 50% a favore delle aziende che riprendono a lavorare, dal momento che sono obbligate alla sanificazione, ma va sottolineato che, se ci si avvale di irregolari, questo credito non può essere preteso. Ci tengo a precisare che in tutte le Camere di commercio esiste un elenco speciale nel quale sono iscritte le imprese in regola con i requisiti imposti dalla legge n. 82/1994, attuata con il D.M. 274/97, di cui non tutti conoscono l’esistenza ma che assume particolare rilevanza proprio in questo nefasto tempo di Covid -19».

Un nuovo prodotto pensato apposta per gli ospedali

L’esperienza che vanta la Sanatec fa sì che siano in molti a interpellarla, anche solo per chiedere informazioni e consigli. «Questo non può che farmi piacere», prosegue Tedoldi, «perché significa che la qualità del nostro lavoro è riconosciuta. Con la nostra attività abbiamo a che fare con tutti i settori industriali, a partire da quello alimentare, che rappresenta il nostro core business, ma lavoriamo molto anche con il pubblico: per esempio, alla sanificazione nell’Ats di Cremona e nel comune di Cremona abbiamo provveduto noi». Siamo anche in rapporti con il Lac, il Laboratorio cremonese di analisi, a cui ci rivolgiamo per la validazione di ogni nostro singolo processo. Inoltre, stiamo anche lanciando il brevetto di un nostro nuovo prodotto, che dovrebbe essere pronto a giorni, pensato appositamente per degli spazi confinati, quelli tipici di un ospedale, in cui il virus può sopravvivere più a lungo nell’ambiente».

Una rete di collaboratori estesa a tutto il territorio nazionale

In questo periodo, la Sanatec sta anche cercando di ampliare il proprio personale ed è alla ricerca di candidati che abbiano almeno la qualifica di perito chimico o agrario, ma non è così semplice. «Si fa fatica a trovare figure idonee e, d’altra parte, il nostro valore aggiunto è proprio l’elevata professionalità del nostro staff. Abbiamo 17 tecnici a Cremona e circa un centinaio in tutta Italia, tramite una rete di servizi e di collaboratori assolutamente fidati. Siamo anche certificati UNI EN 16636, il che comporta una formazione specifica anche solo per il personale che risponde al telefono». Insomma, se c’è una cosa che contraddistingue la Sanatec nel mercato della sanificazione è proprio la qualità, frutto di una lunga esperienza nel settore, e l’attenzione a ogni dettaglio. Per ulteriori informazioni e contatti, è possibile visitare il sito internet: disinfezione.net.

 

 

LE FOTO
  • Alcune attrezzature specifiche per la disinfezione
  • Matteo Tedoldi (foto di Luca Pozzaglio)
Redazione Mondo Business
TAG
RICHIEDI LA TUA
COPIA GRATUITA
RICEVILA ADESSO