PRIMO PIANO
Redazionale
lunedì 30 Novembre 2020
Oleificio Zucchi, garanzia di qualità e trasparenza
L’azienda cremonese, che festeggia 210 anni di vita, sta preparando un nuovo progetto dedicato alla sostenibilità, che è al primo posto della sua agenda. Proseguono gli investimenti tecnologici e le relazioni con università ed enti di ricerca
Alessia Zucchi

Oleificio Zucchi nasce nel 1810, nel Lodigiano, come attività a conduzione famigliare, dedicata all’estrazione di olio da semi per uso alimentare, per poi trasferirsi a Cremona nel 1922. Oggi, la sede è in via Acquaviva 12. La famiglia Zucchi è tuttora titolare dell’azienda, guidata dal 2017 da Alessia Zucchi, nel ruolo di amministratore delegato. «Oleificio Zucchi è una realtà industriale e commerciale di primaria importanza nel settore, con una significativa presenza sul mercato nazionale e una crescente espansione all’estero», spiega Alessia Zucchi. «La nostra divisione Consumer produce e distribuisce oli da olive e da semi, sia col nostro marchio che a marchio privato; mentre con la divisione Bulk è fornitrice di oli sfusi per l’industria alimentare».

Quali strategie avete messo in campo in questo periodo?

 «Anticipando le indicazioni governative, abbiamo messo in atto fin da subito rigidi protocolli, per riuscire a garantire lo svolgimento in sicurezza delle attività; in quanto fornitori di beni essenziali, un nostro eventuale stop avrebbe infatti causato gravi disagi alla catena di fornitura. Come azienda, inoltre, abbiamo offerto il nostro sostegno ai ristoratori, dal punto di vista finanziario e commerciale, ed evitato ritardi presso i clienti, grazie al supporto della pubblica amministrazione. Per quanto riguarda l’estero, che pure sta attraversando momenti difficili, stiamo supportando i nostri partner, garantendo loro l’approvvigionamento e studiando insieme nuove strategie, alla luce della nuova consapevolezza del valore della dieta mediterranea e del made in Italy. Ad aiutarci a rimanere vicini ai nostri consumatori sono stati i social, uno strumento a nostro avviso essenziale per dialogare in maniera diretta e quotidianamente con loro».

 Eventuali progetti per il prossimo futuro?

«La sostenibilità continua a essere al primo posto della nostra agenda e, per celebrare i nostri 210 anni di attività, stiamo lavorando a un progetto, in sinergia con altre realtà di prestigio, che va proprio in questa direzione. Parallelamente, grazie alle relazioni ormai consolidate con università ed enti specializzati, prosegue il nostro impegno per la diffusione di una cultura alimentare attenta e consapevole. Continuano anche i nostri investimenti in campo tecnologico e industriale, per garantire al consumatore prodotti sicuri e controllati, caratterizzati da trasparenza e qualità. Grandi novità, infine, sono in arrivo nelle prossime settimane, da uno dei nostri mercati esteri più importanti».

Redazione Mondo Business
RICHIEDI
LA TUA COPIA
GRATUITA
RICEVILA ADESSO