PRIMO PIANO
Redazionale
giovedì 10 Settembre 2020
Confidi Systema! azzera il rischio con garanzia al 100%
Confidi Systema!, il confidi che associa oltre 55mila imprese, più del 90% solo in Lombardia, forte della sua specializzazione e della propria solidità finanziaria, ha messo a punto il Programma Imprese 100%, per offrire alle Pmi liquidità in tempi rapidi, con rischio di credito azzerato per la banca
Andrea Bianchi, direttore generale Confidi Systema!

Inizialmente, tra marzo e aprile, l’attenzione mediatica è andata tutta ai microprestiti fino a 25mila euro (poi innalzati a 30mila euro), con garanzia pubblica al 100%, e alle difficoltà operative in cui le banche si sono trovate, tra filiali dimezzate, processi non adeguatamente digitalizzati e mole amministrativa indotta dai grandi numeri. Quindi, con la conversione in legge del decreto “Liquidità”, è stato riconosciuto ai confidi un maggiore spazio di intervento, per via di un tecnicismo semplice, chiamato “cumulo”, che consiste nell’unire la garanzia pubblica alla garanzia privata. La garanzia al 100%, cuore del Programma Imprese 100%, nasce proprio da qui, dalla possibilità di sommare la garanzia pubblica del Fondo di Garanzia con risorse proprie del bilancio di Confidi, massimizzando i benefici per l’impresa finanziata, in termini di importo, costo, azzeramento del rischio di credito e alleggerimento dell’iter amministrativo. Molteplici le forme tecniche e le finalità ammesse e ampia la platea delle imprese che possono beneficiare di questa opportunità.

Confidi Systema!, da semplice soggetto garante a soggetto finanziatore

Inoltre, la domanda è espletata completamente online, dalla richiesta alla firma del contratto, ivi inclusa la compilazione dell’allegato 4 e l’invio al Fondo di Garanzia dell’intera pratica. «Il ruolo di Confidi, al tempo del coronavirus, è cercare di semplificare ancor di più l’accesso al credito aprendo più vie”, dichiara il direttore generale di Confidi Systema!, Andrea Bianchi. «Dopo i provvedimenti di urgenza delle moratorie – solo in confidi sono oltre 1.700 le domande pervenute –, è emersa con chiarezza l’esigenza di supplire allo stallo delle erogazioni alle Pmi. Per questo al Programma Imprese 100% Confidi Systema! ha affiancato anche la finanza diretta, trasformandosi da soggetto garante in soggetto finanziatore. In 15 giorni è stato esaurito un plafond di 35 milioni di euro, con l’erogazione di finanziamenti diretti rateali fino a un importo di 150mila euro e con durata fino a 60 mesi».

Un nuovo progetto: diventare hub della finanza per le Pmi

«E oggi si sta già lavorando per un nuovo plafond», aggiunge il direttore generale. «Diventare hub della finanza per le Pmi, mixando più fonti di finanziamento – tradizionali e innovative – è l’impegno quotidiano di Confidi Systema!, sia per superare l’emergenza attuale sia per contribuire a contrastare con fiducia, visione e innovazione lo strutturale calo dei prestiti alle Pmi, a cui assistiamo da anni (negli ultimi 5 anni il volume degli impieghi complessivi è passato da 1.418 miliardi a 1.299 miliardi di euro, con una riduzione media annua del 1,74% – fonte “Abi Montlhy Outlook”)».

 

Redazione Mondo Business
RICHIEDI
LA TUA COPIA
GRATUITA
RICEVILA ADESSO