PRIMO PIANO
venerdì 26 Febbraio 2021
Una Gift Card per rilanciare i negozi di Cremona
Nexus, importante realtà economica di Cremona, insieme a Botteghe del Centro e Confcommercio, ha realizzato una “Gift Card” da spendere nei negozi della città e l’ha distribuita a tutti i propri collaboratori, che per utilizzare questi buoni acquisto potranno scegliere tra una cinquantina di imprese cremonesi

L’iniziativa è stata presentata a Cremona, a palazzo Vidoni, da Michele D’Apolito, in rappresentanza di Nexus; da Eugenio Marchesi, per Botteghe del Centro, e da Andrea Badioni e Marco Stanga, per Confcommercio Cremona. «Abbiamo voluto dare un segnale di vicinanza in un momento difficile», ha esordito D’Apolito. «In questo modo, i premi riconosciuti ai nostri collaboratori assumono un valore ancora più importante, perché devono essere utilizzati nelle piccole imprese locali: realtà che stanno vivendo un forte disagio, anche a causa dell’inadeguatezza dei ristori. Come Nexus crediamo in Cremona e riconosciamo il contributo che le imprese del terziario assicurano ogni giorno per farla vivere».

Il valore sociale, economico e culturale del commercio di vicinato

«Insieme a Nexus, cui va il nostro ringraziamento», ha aggiunto Marchesi, «abbiamo realizzato un’iniziativa che speriamo possa essere condivisa anche da altre realtà. Di fatto, abbiamo voluto dare forma a una buona prassi, che si fonda sui valori dell’attenzione a Cremona e alle imprese e che sostiene un progetto condiviso di ripartenza. Una sfida comunque difficile, se un’impresa su due, in Lombardia, è a rischio chiusura. Sebbene la metà delle aziende navighi a vista, questo progetto vuole comunque essere un’attestazione del valore sociale, ma anche economico e culturale del commercio di vicinato. Non manca, a dire il vero, qualche segnale di speranza, che questo nostro progetto vuole sostenere».

Creare strumenti per rafforzare l’abitudine all’acquisto sotto casa

«Nonostante il sistema urbano sia comunque impoverito dall’assenza di eventi, dalla mancanza del turismo e dall’indebolirsi della leva dei city user legati al lavoro, a causa dello smart working, i dati sulle presenze indicano un cambiamento culturale orientato alla riscoperta di luoghi più tradizionali di incontro all’interno della città», ha osservato Stanga. «Occorre creare strumenti per rafforzare anche l’abitudine all’acquisto sotto casa, un tema che è in piena sintonia con questo progetto legato alla “Gift Card”». «Quella del rilancio dei nostri centri storici è una sfida che, come Confcommercio, abbiamo messo al centro della nostra comunicazione degli ultimi mesi», ha concluso Badioni. «Anche in occasione del Natale abbiamo promosso la campagna “Facciamo rivivere le nostre città. Compra sotto casa”. Gli stessi principi, quelli della sostenibilità e della solidarietà, sono anche alla base dell’iniziativa delle “Gift Card”. Proprio per questo speriamo che tante altre realtà sappiano seguire l’esempio di Nexus. Insieme possiamo contribuire concretamente al rilancio di Cremona».

Redazione Mondo Business
RICHIEDI
LA TUA COPIA
GRATUITA
RICEVILA ADESSO