PRIMO PIANO
giovedì 16 Maggio 2019
Talent Scout: scuola e lavoro si incontrano
L'iniziativa dell'Associazione Industriali di Cremona ha coinvolto gli studenti del territorio nell'esperienza dell'alternanza scuola-lavoro
Da sinistra, Spotti, Regazzetti, Ogliar Badessi, Auricchio, Sali e Bellini
Le altre foto

Giovedì 16 maggio, a Cremona, nella sede dell’Associazione Industriali si è svolta la finalissima del progetto “Talent scout ”. L’iniziativa, giunta alla quindicesima edizione, è nata per agevolare il mondo della scuola e quelle delle imprese. A prendere per primo la parola è stato Giovanni Ogliar Badessi, vicepresidente del Gruppo Giovani Industriali: <<E’ un bel progetto che da anni viene proposto per avvicinare la scuola al mondo del lavoro. Scuola e lavoro due mondi da sempre ritenuti lontani in realtà possono avvicinarsi. Talent scout è  importante perché, cari ragazzi, dovrete valorizzare le vostre doti. Il merito è fondamentale: significa che i migliori avranno soddisfazioni>>.

La disoccupazione giovanile in provincia ancora troppo alta

Anche Gian Domenico Auricchio, presidente della Camera di commercio di Cremona ha espresso la propria soddisfazione: <<Siamo contenti di essere al fianco del Gruppo Giovani Industriali, l’ente camerale è con voi. Il dato del 14,7% di disoccupazione giovanile, in provincia di Cremona, è ancora troppo alto, nonostante la media nazionale è del 24%. E’ importante studiare, ma lo è anche la “palestra lavorativa”, che è l’alternanza scuola lavoro. Camera di commercio è presente in tutti i progetti che sono disposti ad avvicinare la scuola al lavoro. Abbiamo erogato contributi a 94 aziende del territorio. La scuola è fondamentale, ragazzi, ma anche i migliori insegnanti non riescono a farvi vedere la realtà di un’azienda, luogo dove voi finirete dopo lo studio>>.

L’impegno per l’uguaglianza sul posto di lavoro

Elena Sali, insieme a Marisa Bellini, rispettivamente presidenti di Soroptimist Club Crema e Cremona, che da anni elargiscono un premio ai ragazzi, ha posto l’accento sulla uguaglianza nel mondo del lavoro tra uomini e donne: << La nostra associazione è composta da donne  che mettono insieme le loro professionalità per portare avanti progetti per l’uguaglianza nel lavoro femminile. Diritti e pari opportunità. Abbiamo nuovamente partecipato a Talent scout e abbiamo ricevuto 11 elaborati: abbiamo premiato i migliori, quelli più attinenti alle nostre finalità>>. Quindi le due banche partner dell’iniziativa: Mauro Regazzetti, vice direttore di Banca Cremasca e Mantovana:<< Oggi viene riconosciuto il vostro impegno, è dunque una bella giornata. Ricordate che la curiosità è fondamentale così come l’impegno e la responsabilità: costruite fin da ora le vostre aspirazioni, per riuscirci  servono l’ambizione e l’intraprendenza>>.

Agli studenti consegnata una borsa di studio

Per il Credito Padano è intervenuto Alberto Spotti, vice direttore dell’istituto di credito:<< Le nostre due banche sono da sempre vicine a questo progetto. Mettendo a disposizione borse di studio di 100 euro l’una, come carte prepagate, abbiamo voluto fare un piccolo gesto tangibile per premiare il vostro impegno, perché voi ragazzi rappresentate il futuro. Le vostre aspirazioni fatele diventare realtà>>. Al termine si è tenuto il momento di consegna dei premi e degli attestati agli studenti. Una delegazione del Gruppo Giovani Industriali di Cremona è intervenuta alla cerimonia di premiazione. Erano presenti: Leonardo Ghidetti, consigliere Gruppo Giovani Industriali di Cremona, Giovanni Ogliar Badessi, vice presidente Gruppo Giovani Industriali di Cremona, Elena Prandelli, consigliere Gruppo Giovani Industriali di Cremona, Nicolò Rivaroli, consigliere Gruppo Giovani Industriali di Cremona.

LE FOTO
  • Didascalia immagine 1
  • Didascalia immagine 2
Giovanni Bassi
Di Giovanni Bassi
Redazione Mondo Business
RICHIEDI LA TUA
COPIA GRATUITA
RICEVILA ADESSO