PRIMO PIANO
venerdì 12 Marzo 2021
Rigenerazione urbana: Crema candida l’ex Olivetti al bando regionale
Il comune di Crema partecipa al bando di Regione Lombardia “Interventi finalizzati all’avvio di processi di rigenerazione urbana”, con un progetto di riqualificazione dell’ex Olivetti, che prevede ulteriori interventi oltre a quelli già presentati per il bando “Emblematici” della Cariplo

Il progetto del comune di Crema prevede una riqualificazione funzionale del sito universitario, attualmente in parte in disuso e in parte utilizzato per corsi professionalizzanti, attraverso interventi mirati di adeguamento strutturale e impiantistico. Con la richiesta a Regione Lombardia di 500mila euro si finanzierebbero infatti interventi su scale e ascensori, per l’eliminazione delle barriere architettoniche, integrandosi così con gli altri progetti per la prevenzione dei rischi naturali, tra cui il rischio idrogeologico e sismico; la riqualificazione energetica e acustica e la realizzazione di una nuova copertura, già presentati in occasione del bando “Emblematici” della Cariplo.

Il progetto si inserisce nella riqualificazione dell’area Nord-Est

Il valore aggiunto della candidatura di Crema consiste nella perfetta integrazione e sintonia delle finalità del bando regionale con i processi di rigenerazione già attivati e che riguardano tutta l’area Nord-Est della città: la realizzazione della nuova stazione ferroviaria; il superamento della barriera ferroviaria con la costruzione del sottopasso; il nodo di interscambio ferro-trasporto pubblico locale-gomma-bici; gli ambiti di trasformazione e le aree verdi (con il parco lineare che riconnetta il Parco del Moso con il Parco del Serio) e, appunto, la valorizzazione dell’area ex Olivetti di via Bramante come luogo formativo avanzato, fondato sulla collaborazione territoriale strategica tra imprese.

Costruire un futuro di eccellenza per la città

«Prosegue la strategia di rigenerazione dell’area Nord-Est, cogliendo tutte le occasioni che possano dare impulso al recupero e alla riqualificazione del patrimonio pubblico e che contemporaneamente possano essere un volano per le attività economiche connesse e per eventuali investimenti privati», commenta l’assessore comunale alla Pianificazione territoriale, Cinzia Fontana. «La rigenerazione richiede l’apporto di tutta la città e questo è quanto abbiamo voluto cogliere dallo spirito del bando. Abbracciare questo progetto di rigenerazione, nel luogo dove si ritrova la potenza del lascito valoriale olivettiano, significa abbracciare un ideale di fiducia nello studio, nella formazione, nella ricerca; senza dimenticare anche la creatività, il tempo libero, la mobilità dolce, l’impatto ecologico, per costruire un futuro di condivisione, conoscenza, produttività ed eccellenza».

Redazione Mondo Business
RICHIEDI
LA TUA COPIA
GRATUITA
RICEVILA ADESSO