PRIMO PIANO
giovedì 15 Agosto 2019
Maltempo: danni ingenti all’azienda La Fattoria
I fratelli Tomas e Cesare Vaccario
Le altre foto

Il vento è durato una manciata di minuti, quanto basta per causare un danno da 800mila euro. È quanto accaduto lunedì scorso, 12 agosto, all’azienda suinicola La Fattoria, dei fratelli Tomas e Cesare Vaccario, alle porte di Ripalta Cremasca. Gli esperti gli hanno già trovato l’ennesimo nome inglese, downburst, ma più semplicemente non è altro che un mini uragano, capace di una forza distruttiva a cui non siamo abituati. Gli effetti della “bomba d’aria” sono evidenti fin dall’arrivo ai cancelli dell’azienda: alberi abbattuti ovunque, il più delle volte addirittura spezzati, a dare meglio l’idea della forza che si è sprigionata in quel breve lasso di tempo.

Non è stata risparmiata nemmeno la nuova struttura: spazzati via coppi da 500 chili

I danni più rilevanti, però, riguardano i fabbricati. I fratelli Vaccario ci mostrano prima il vecchio porcile: qui, la caduta di alcune piante ha distrutto parte dell’edificio, mentre il vento provvedeva a completare l’opera spazzando via l’intero tetto,  ma ciò che non ci si aspettava è che a cedere fosse anche la nuova struttura, parte di un investimento da oltre 1 milione di euro, appositamente voluto per garantirne la tenuta e la sicurezza degli animali che, detto per inciso, sono rimasti illesi. In questo caso, i coppi da 500 chili l’uno, che costituivano la gronda del tetto, sono stati letteralmente sollevati di peso. In tutto, sono 2mila i metri quadrati di superficie danneggiata. «In trent’anni di attività non avevamo mai visto una cosa del genere», confessano i due titolari. «Vedersi distruggere il frutto di anni di sacrifici e fatica in pochi minuti lascia, oltre al dispiacere, anche un senso di amarezza, per la consapevolezza di essere impotenti di fronte a fenomeni di questo tipo».

LE FOTO
Gionata Agisti
Di Gionata Agisti
TAG
RICHIEDI LA TUA
COPIA GRATUITA
RICEVILA ADESSO