PRIMO PIANO
domenica 19 Gennaio 2020
Libera Artigiani: inaugurata la nuova sede di Pandino
La Libera Associazione Artigiani di Crema ha rinnovato i suoi spazi a Pandino, dove è presente da 40 anni. Alla cerimonia era presente anche l'on. Gobbato

Ieri mattina, la Libera Associazione Artigiani di Crema ha inaugurato la sua nuova sede di Pandino; una piazza, quella viscontea, dove l’associazione di categoria è presente da ormai 40 anni. I nuovi spazi si trovano in piazza Vittorio Emanuele III 11, proprio di fronte all’antico castello e, per l’occasione, alla cerimonia di inaugurazione hanno preso parte numerosi ospiti, tra cui l’on. Claudia Gobbato, parlamentare del territorio provinciale. A fare gli onori di casa, il presidente della Libera, Marco Bressanelli e il direttore, Renato Marangoni, che ha esordito ringraziando i presenti e augurandosi che il nuovo inizio possa essere foriero di ottimi risultati. Accanto a loro anche il past president, Giuseppe Capellini e il vice presidente dell’associazione, Angelo Valota, che da pandinese ha avuto un ruolo di primo piano nel seguire i lavori di realizzazione della nuova sede.

Da 40 anni al fianco degli imprenditori di Pandino

«Quella di oggi per la Libera Artigiani è una tappa fondamentale», ha dichiarato il presidente Bressanelli. «Aver rinnovato la sede di Pandino è un segnale di continuità nella nostra attività di sostegno agli artigiani, un supporto che dura ormai da 40 anni. Pandino per noi riveste un ruolo importantissimo. Essere presenti sul territorio è nel nostro Dna», ha aggiunto, «ed esserci, per noi della Libera, significa essere al fianco degli artigiani, qui e ora, per supportarli tramite i nostri servizi. Ecco perché gli artigiani e tutti gli imprenditori di Pandino devono sentirsi parte attiva di questa nostra associazione». A proposito di servizi, da domani, nella sede di Pandino, saranno attivi servizi di contabilità, di paghe e gestione del personale, di gestione colf e badanti, di adempimenti e successioni ereditarie e patronato, oltre alla consulenza societaria, fiscale-tributaria e legale e finanziaria.

L’impegno del Comune ad agevolare la presenza delle imprese

Quanto al comune di Pandino, erano presenti il sindaco, Piergiacomo Bonaventi, la vice, Francesca Sau e altri rappresentanti comunali. «Siamo molto felici di essere stati invitati alla cerimonia di oggi», ha dichiarato il primo cittadino pandinese. «Sappiate che consideriamo molto importante la vostra presenza sul nostro territorio e, come amministrazione comunale, siamo pronti a fornirvi il supporto di cui doveste avere esigenza. D’altra parte, è nostro proposito agevolare la presenza delle attività produttive già presenti a Pandino e mettere in campo le misure atte a far sì che nuove imprese possano insediarsi, perché sappiamo bene quanto quello della burocrazia sia uno dei principali ostacoli per un’azienda».

La delusione rappresentata dalla nuova legge di Bilancio

 «Oggi è una giornata importante per tutta la comunità pandinese», ha commentato l’on. Gobbato, «perché quando si apre una sede di un’associazione di categoria significa che quel territorio che la ospita è vivace e attivo. Grazie dunque alla Libera Associazione Artigiani di  Crema, che tutela come si deve gli imprenditori e gli artigiani. Purtroppo, l’ultima legge di Bilancio non va nella direzione che il mondo produttivo avrebbe auspicato, ma gli artigiani devono sapere che abbiamo piena consapevolezza del loro essere motore dell’economia del Paese e che, di conseguenza, non li lasceremo mai soli. L’Italia che ci piace è quella che produce e che valorizza le imprese».

 

LE FOTO
  • Bonaventi e Gobbato
  • Da sinistra: Gobbato, Bressanelli e Marangoni
Redazione Mondo Business
RICHIEDI
LA TUA COPIA
GRATUITA
RICEVILA ADESSO