PRIMO PIANO
sabato 11 Aprile 2020
La Libera Artigiani dà una mano alle imprese
La Libera Associazione Artigiani di Crema ha deciso di alleviare le difficoltà di imprese e professionisti, rinviando a ottobre tutti i pagamenti per i servizi erogati da qui a settembre
Da sinistra, Renato Marangoni e Marco Bressanelli

Dalle parole ai fatti. La Libera Associazione Artigiani di Crema conferma, con la sua nuova iniziativa, di essere al fianco di imprenditori e professionisti, soprattutto in questo periodo di crisi. «La pandemia ha colpito duramente il tessuto economico del Paese», dichiara il direttore della Libera Artigiani, Renato Marangoni, «e, di conseguenza, la nostra associazione non poteva certo venir meno al suo impegno e alla sua natura, quella di restare al fianco dei propri associati, tanto nei momenti positivi quanto in quelli più difficili.

Il saldo potrà avvenire in un’unica soluzione o in diverse rate

Dal momento che, oggi, gli imprenditori e i professionisti necessitano di un sostegno economico per far fronte a una situazione drammatica, la Libera Artigiani ha deciso di fare la sua parte: dal mese di aprile fino al settembre prossimo, gli associati potranno avvalersi dei nostri servizi senza preoccuparsi del relativo pagamento, perché ogni fatturazione sarà rimandata a ottobre 2020. In questo modo, intendiamo offrire un po’ di respiro a quanti hanno visto diminuire o azzerare i propri incassi, per poi ripartire tutti insieme, più uniti e più forti di prima. Inoltre, il saldo di ottobre, previo accordo con i nostri uffici, potrà avvenire in due modalità differenti: in un’unica soluzione oppure in varie rate da concordare con l’associazione stessa».

La mutua assistenza è il valore fondante della Libera Artigiani

«Ci tengo a ringraziare il direttore dell’associazione, Marangoni, e tutto il personale», interviene il presidente della Libera, Marco Bressanelli, «perché stanno dando il centodieci per cento della loro dedizione, anche sostenendo moralmente gli iscritti. D’altronde è soprattutto in momenti come questo che la Libera deve mettere in campo tutto il suo impegno: il suo compito è e rimane quello di supportare al meglio imprenditori e professionisti. Non dimentichiamo mai il valore fondante della nostra associazione, che fin dagli esordi, nel 1953, è sempre stata la mutua assistenza tra gli associati, il darsi una mano gli uni gli altri. Non siamo certo soddisfatti di quanto compiuto finora dal Governo, ma le polemiche sterili in questo momento non servono. Quello che conta è essere costruttivi e proporre volta per volta le soluzioni più adatte alle esigenze del mondo produttivo ed è ciò che la Libera intende fare».

Il presidente Bressanelli e il direttore Marangoni ringraziano anche il Banco BPM, per la collaborazione offerta alla Libera Artigiani dal responsabile dell’agenzia di Crema, Alberto Bossi e dal capo area di Cremona, Mauro Molinari. «Siamo certi che il Banco BPM potrà assistere in maniera efficace le nostre imprese associate», concludono i vertici della Libera.

 

 

Redazione Mondo Business
RICHIEDI LA TUA
COPIA GRATUITA
RICEVILA ADESSO