PRIMO PIANO
martedì 19 Novembre 2019
Inaugurato a Crema il primo corso in Italia di Cosmesi 4.0
Per 25 allievi ha avuto inizio oggi l'ITS che segna il primato cremasco nella formazione di alta qualità per il settore cosmetico

Alle 8.30 di questa mattina, per i venticinque allievi attualmente iscritti, ha preso il via il corso di tecnico superiore per le produzioni cosmetiche 4.0, il primo in assoluto ad essere erogato in Italia e che segna il punto di svolta per Crema, da oggi punto di riferimento per chiunque voglia accedere al comparto mediante un percorso di formazione di qualità a tutto tondo sul settore cosmetico e i suoi molteplici prodotti. La città è ben integrata all’interno del sistema cosmetico lombardo: la regione si distingue, infatti, per avere la più alta densità di imprese cosmetiche, oltre il 54%, seguita da Emilia Romagna (10%) e Veneto (7,8%). La Lombardia, come rileva il Centro Studi di Cosmetica Italia- associazione nazionale imprese cosmetiche, con il 65%, conserva il suo primato anche in riferimento alla distribuzione geografica del fatturato delle imprese cosmetiche nel 2018 (pari a 11,4 miliardi di euro), seguita da Lazio (10%) e Toscana (6%).

Le iscrizioni sono ancora aperte, fino a esaurimento posti

Alla fine del biennio formativo, dalle aule del laboratorio di informatica dell’ex polo universitario di via Bramante usciranno i primi allievi in possesso del diploma di tecnico superiore, con validità in tutta Europa e corrisponde al quinto e più alto livello del quadro europeo delle qualifiche per l’apprendimento permanente. Saranno loro la nuova linfa per un comparto che, proprio perché in crescita costante, ha più volte manifestato l’esigenza di arruolare nuova forza lavoro formata con competenze tecniche e specialistiche per poter operare fin da subito a 360° nel settore della cosmesi. Ricordiamo che le iscrizioni al corso sono ancora aperte, fino a esaurimento posti. All’inaugurazione hanno preso parte i partner di progetto Stefania Bonaldi, sindaca di Crema e presidente di ACSU, l’Associazione Cremasca Studi Universitari; insieme a Giuseppe Nardiello, presidente della Fondazione ITS Nuove Tecnologie della Vita, responsabile del corso; Renato Ancorotti, presidente di Cosmetica Italia; Davide Pagliarini, vice preside del Galilei di Crema; Maria Grazia Crispiatico, dirigente scolastico del Galilei di Crema e Ilaria Massari, direttore di REI – Reindustria Innovazione.

La necessità di risorse professionali per un settore in continua crescita

«Siamo molto contenti di essere riusciti a raggiungere questo traguardo», ha commentato la sindaca Bonaldi. «Voglio ricordare che parliamo del primo ITS in Italia inerente il settore della produzione cosmetica. Un ringraziamento speciale va ad ACSU, che ha tenuto la regia dell’operazione e soprattutto ai sostenitori, Cosmetica Italia e Camera di commercio di Cremona, oltre ai partner operativi. Siamo convintissimi che la proposta sarà un successo per gli studenti ma anche per le imprese, con importanti ricadute occupazionali e formative e questo è un bel risultato per il territorio». Alle parole della sindaca, fa eco Ancorotti: «Come rappresentante dell’industria cosmetica nazionale, credo nella fondamentale importanza di questo corso di alta specializzazione, che risponde al bisogno di risorse professionali per un settore in continua crescita, in termini di fatturato (le previsioni di fine 2019 indicano un valore della produzione di 11,7 miliardi di euro) e di occupazione (sono 35 mila i dipendenti diretti dell’industria cosmetica italiana e salgono a 200 mila se si considera l’intera filiera)».

A coprire l’evento anche le telecamere di una troupe della Rai

«L’ITS rappresenta il vero link per entrare nel mercato del lavoro», aggiunge Nardiello: «le attività si realizzano solo se esistono imprese interessate ad assumere quei profili professionali ed è con le stesse imprese che questo percorso è stato progettato e sarà realizzato. Si tratta di una formazione orientata al lavoro, dove si impara un mestiere direttamente e sul campo». Infine, la troupe della Rai accorsa per l’evento non ha potuto fare a meno di notare un certo movimento nel corridoio centrale dell’ateneo: oltre trecento ragazzi, provenienti dal quinto anno del Galilei di Crema, si direzionavano verso l’aula magna, accompagnati dai loro insegnanti. In programma per loro, alle 11, una lezione molto particolare: ad attenderli dietro la cattedra c’era infatti un cremasco doc, il prof. Alfio Quarteroni, matematico di fama mondiale, noto per aver insegnato nelle più prestigiose università del mondo e attualmente docente al Politecnico di Milano.

Redazione Mondo Business
TAG
Cosmetica Italia
Ilaria Massari
REI Reindustria Innovazione
Renato Ancorotti
Stefania Bonaldi
RICHIEDI LA TUA
COPIA GRATUITA
RICEVILA ADESSO