PRIMO PIANO
venerdì 8 Novembre 2019
Grande successo per la cena dei 70 anni di Cna Cremona
La serata a Ripalta Cremasca è stata l'occasione per una raccolta fondi a favore dei centri antiviolenza della provincia

Settant’anni di dedizione quotidiana, per tutelare gli interessi di artigiani, professionisti e Pmi. La CNA Cremona è questo e molto altro e per celebrare il suo importante anniversario ha deciso di stilare un calendario di iniziative, inaugurate dalla cena di ieri sera, a Villa San Michele, Ripalta Cremasca.

L’iniziativa benefica a favore dei centri antiviolenza

Alla conviviale, oltre ai vertici dell’associazione, il presidente Giovanni Bozzini e il direttore Marco Cavalli, erano presenti un centinaio di ospiti, tra cui il segretario di CNA Lombardia, Stefano Binda, e alcuni rappresentanti delle istituzioni: l’assessore comunale di Crema, Matteo Gramignoli e l’assessore di Cremona, Rosita Viola; il sindaco di Casale Cremasco, Antonio Grassi; il Direttore di REI – Reindustria Innovazione, Ilaria Massari e i consiglieri regionali Matteo Piloni e Federico Lena. Inoltre, hanno preso parte all’evento anche le presidenti dei tre centri antiviolenza della provincia di Cremona: Elena Guerreschi, per l’associazione Aida di Cremona; Lucia Gravaghi, dell’Associazione Donne contro la Violenza di Crema e Annise Grandi, per l’Associazione Mia per Casalmaggiore; ognuna delle quali ha descritto l’attività dei propri centri (è possibile ascoltare gli interventi nel video allegato ndr). Alla cena era infatti collegata un’iniziativa di beneficenza: una raccolta fondi a favore della lotta contro la violenza alle donne.

Il dovere di farsi carico dei soprusi contro le donne

Dopo l’introduzione di Alessandra Ginelli, dell’ufficio di presidenza della CNA Cremona, che ha salutato i convenuti, la parola è passata al presidente dell’associazione, Giovanni Bozzini: «Siamo come sempre dalla parte degli imprenditori, soprattutto in questi momenti di difficoltà, che si stanno trascinando da troppo tempo. In occasione dei nostri settant’anni abbiamo deciso di celebrare la ricorrenza scegliendo un tema importante e di attualità. Riteniamo infatti sia dovere di tutte le comunità farsi carico con forza del contrasto alla violenza di genere. È un dovere di tutti sensibilizzare sul tema e compiere azioni proattive per evitare che episodi di violenza si moltiplichino, come purtroppo la cronaca quotidiana ci sta raccontando da tempo. Come sempre la CNA è vicina a queste azioni di sostegno».

Concorso fotografico, borse di studio e premi agli associati

I festeggiamenti per il settantesimo continueranno nelle prossime settimane. E’ stato infatti lanciato un contest fotografico sul tema “Il pensiero prende forma nella mani dell’artigiano”, a cui hanno partecipato fotografi professionisti e che diventerà una mostra itinerante a breve. Nei prossimi giorni, verrà anche promosso un concorso aperto a tutti gli studenti delle scuole superiori e delle scuole professionali della provincia, per l’assegnazione di borse di studio al merito, messe a disposizione dal sistema CNA e da alcune imprese associate. Infine, un momento celebrativo è in programma per il prossimo 13 dicembre dove, oltre ad affrontare con ospiti importanti un tema strategico per la nostra provincia, quale quello delle infrastrutture, verrà riconosciuta la fedeltà di tante imprese, associate a CNA Cremona da oltre 45 anni.

LE FOTO
  • Da sinistra, Giovanni Bozzini, Stefano Binda e Marco Cavalli
  • Elena Guerreschi
  • Lucia Gravaghi
  • Annise Grandi
  • Gli ospiti a Villa San Michele
Redazione Mondo Business
TAG
Cna
Federico Lena
Giovanni Bozzini
Ilaria Massari
Marco Cavalli
Matteo Piloni
REI Reindustria Innovazione
Stefano Binda
RICHIEDI LA TUA
COPIA GRATUITA
RICEVILA ADESSO