PRIMO PIANO
lunedì 22 Marzo 2021
Cremona propone una modifica del sistema socio-sanitario regionale
Il Tavolo del sistema socio-sanitario territoriale, parte del Tavolo della competitività, è stato convocato dalla provincia di Cremona per formalizzare il documento che il territorio compatto e gli attori locali hanno realizzato in relazione alla proposta di modifica e revisione della legge regionale sull’evoluzione del sistema socio-sanitario lombardo
Paolo Mirko Signoroni, presidente della provincia di Cremona

Seduta online quella del 17 marzo per il Tavolo socio-sanitario territoriale de il Tavolo della competitività di Cremona, convocato dal coordinatore, il presidente della provincia di Cremona, Paolo Mirko Signoroni, per dar seguito al precedente incontro dello scorso 16 novembre 2020, dal quale era stato individuato un gruppo di lavoro, il comitato ristretto, incaricato di formalizzare la bozza del documento contenente le proposte di modifica alla legge regionale 23 del 2015 sull’evoluzione del sistema socio-sanitario lombardo, da trasmettere a Regione Lombardia. La seduta è stata aperta del presidente Signoroni, che ha ringraziato per il prezioso lavoro svolto dal Comitato ristretto, riunitosi lo scorso dicembre 2020, per condividere visioni, metodologie e strumenti.

I punti chiave per il futuro del sistema socio-sanitario

Il comitato ristretto ha individuato alcuni punti chiave per il futuro del sistema socio-sanitario locale, dettagliati nel documento: riorganizzazione e potenziamento del sistema territoriale socio-sanitario, della medicina territoriale e delle cure intermedie; maggiore integrazione tra sistema socio-sanitario e sistema politico; definizione e distinzione chiara tra i ruoli e le aree di competenza di Ats e Asst; riordino della rete ospedaliera; rappresentanza dei Comuni e delle Conferenze dei sindaci all’interno delle Ats e delle Asst; procedimentalizzazione qualificata e maggior coinvolgimento del Consiglio delle autonomie locali (Cal). Come appendice, il documento contiene due focus specifici, relativi agli ambiti sanitari distrettuali dall’area cremasca e dell’area casalasca.

Il documento sarà inoltrato alla Regione entro la fine di marzo

Il Tavolo si conferma luogo ideale per la concertazione delle esigenze locali, espressione della compattezza del territorio e della trasversalità politica. Il documento finale sarà inoltrato a Regione Lombardia prima della conclusione del mese di marzo, così che la Regione possa recepire i suggerimenti espressi dagli attori del territorio della provincia di Cremona. Resta a disposizione la segreteria tecnica del Tavolo della competitività all’email tavolo@competitivitacremona.it o al numero telefonico 0373 259639.

Redazione Mondo Business
RICHIEDI
LA TUA COPIA
GRATUITA
RICEVILA ADESSO