PRIMO PIANO
venerdì 30 Aprile 2021
CNA Cremona si prepara a eleggere un nuovo presidente
Al via la fase congressuale di CNA Cremona. Finisce dopo otto anni intensi il mandato del presidente Giovanni Bozzini. Per il rinnovo delle cariche si parte il prossimo 3 maggio, ma per conoscere i nuovi vertici dell'associazione di categoria bisognerà aspettare il 1° luglio
Giovanni Bozzini

Sarà un mese denso di appuntamenti per gli Associati della Cna di Cremona, che saranno chiamati a rinnovare le cariche dirigenziali dell’associazione. Il 1° luglio si riunirà il nuovo Consiglio territoriale, costituito per l’insediamento del nuovo presidente e della nuova presidenza. Si tratta di un passaggio importante, perché dopo due mandati consecutivi, il presidente Giovanni Bozzini terminerà il suo incarico e consegnerà il testimone ad altri imprenditori che, con orgoglio, credono nell’importanza dell’associazionismo e saranno portatori di visione e di proposte innovative per il futuro. Il calendario congressuale è fittissimo d’incontri. Si parte il prossimo 3 maggio, per giungere all’appuntamento del 1° luglio con la definizione della nuova compagine dirigenziale che reggerà le sorti dell’associazione per i prossimi quattro anni.

Le assemblee si svolgeranno tra il 3 maggio e il 3 giugno 2021

Il Consiglio territoriale sarà composto da trentaquattro imprenditori e sarà eletto dalle assemblee territoriali, dalle assemblee dei mestieri e dalle assemblee dei raggruppamenti d’interesse costituiti in CNA Cremona. Tutte le assemblee si svolgeranno nel periodo compreso tra il 3 maggio e il 3 giugno 2021 e ciascun associato potrà partecipare, con diritto di voto e la possibilità di candidarsi, all’assemblea della propria zona territoriale, a quella del proprio mestiere di appartenenza e a quella dei raggruppamenti di interesse costituiti: Giovani imprenditori (fino ai 40 anni di età), Donne imprenditrici e Pensionati.

Un’associazione orgogliosamente al fianco di imprenditori e professionisti

«Si tratta di un appuntamento importante per la nostra associazione», commenta il presidente Bozzini, «che rappresenterà un significativo momento di confronto tra gli associati e che, oltre al rinnovo degli organismi, getterà le basi per un nuovo piano d’azione dell’associazione stessa, da sempre attenta alle esigenze di artigiani e imprese del territorio. Un’associazione orgogliosamente al fianco di imprenditori e professionisti, sempre attenta ai loro bisogni e alla necessità di rappresentarne gli interessi, garantendo opportunità in termini di assistenza e di supporto. Tutto questo attraverso un un’azione di rappresentanza, sviluppata in questi anni nei diversi ambiti istituzionali, e agendo, come forza sociale, nel rapporto con gli enti locali del territorio e nei tanti ambiti di azione in cui si sviluppa l’attività dell’associazione».

Guardare al futuro con ottimismo, nonostante la pandemia

«Oltre all’attività di servizio consolidata, in questi ultimi anni CNA Cremona ha giocato il proprio ruolo nelle diverse realtà in cui partecipa: REI – Reindustria e Innovazione, Cremonafiere, il Gal OglioPo, oltre alle società partecipate, tra cui Polo Verde (la società che sta portando a compimento a Cremona la realizzazione del secondo edificio del polo tecnologico) e Aurica energia (società appositamente costituita per la vendita di energia elettrica e gas all’ambito domestico e Pmi e che ormai da qualche tempo ha avviato azioni nell’ambito della riqualificazione energetica degli edifici, grazie all’opportunità offerta dai bonus messi a disposizione dal Governo). Un’associazione, insomma, che guarda al futuro con ottimismo, nonostante la difficoltà di questo tempo pandemico, che sta mettendo a dura prova il nostro mondo».

Redazione Mondo Business
RICHIEDI
LA TUA COPIA
GRATUITA
RICEVILA ADESSO