PRIMO PIANO
giovedì 24 Ottobre 2019
La Bomi Group investe sulla felicità dei suoi dipendenti
La multinazionale, leader nel settore della logistica a servizio dell'healthcare, ha introdotto nuove misure a favore dei lavoratori di Spino d'Adda e delle loro famiglie
Il nuovo quartier generale a Spino d'Adda
Le altre foto

La multinazionale Bomi Group, leader nel campo della logistica integrata a servizio del settore healthcare, ha lanciato il suo innovativo Piano Welfare 2019-2020, che prevede un’offerta di beni e servizi per premiare quanti hanno contribuito al successo del trasferimento nel nuovo quartier generale di Spino d’Adda, nonché un insieme di iniziative volte a incrementare il benessere dei lavoratori e delle loro famiglie.

Il progetto realizzato a Spino d’Adda sarà esteso alle altre filiali

Il progetto, proposto in misura sperimentale in Italia ma presto estendibile alle altre filiali del gruppo, conferma l’attenzione dell’azienda alle tematiche di sostenibilità, non solo ambientale ma anche socioeconomica, con un focus particolare alla salute dei lavoratori e alla creazione di un contesto lavorativo inclusivo, performante e innovativo.  Per la progettazione del suo piano, Bomi Group ha scelto di avvalersi delle opportunità promosse da “Governare gli equilibri: una rete territoriale per promuovere la conciliazione”, progetto finanziato da Regione Lombardia allo scopo di diffondere le politiche di conciliazione vita-lavoro.

I benefici di cui potranno godere i dipendenti della sede cremasca

In concreto, le principali azioni previste dal piano sono: flexible benefits; corporate benefits (ovvero promozioni e sconti per acquisti online); flessibilità oraria; car-pooling aziendale; introduzione dello smart working; convenzioni con strutture mediche e odontoiatriche; supporto per l’assistenza a familiari anziani o disabili; accesso agevolato all’asilo nido comunale; piano di accompagnamento e rientro dopo congedi di lungo periodo; Family Day; Volunteering Day; iniziative di solidarietà tra colleghi e, non da ultimo, un piano più efficiente di comunicazione interna e di coinvolgimento dei lavoratori sulle tematiche della conciliazione vita-lavoro.

Puntare alla felicità dei lavoratori per migliorare la produttività

«L’insieme delle prestazioni», commenta Giovanni Crocco, HR Training & Development in Bomi Group e responsabile del Piano, «consentirà a tutti di articolare in una maniera più efficace i tempi di vita e di lavoro e fornirà quindi nuove risposte per i bisogni sociali di ciascuno». Crocco, infatti, è fermamente convinto che il welfare aziendale possa concretamente generare felicità nelle persone, con indubbi effetti positivi sul rendimento e sulla produttività”. Aggiunge Soraya Espejo, Global HR Director in Bomi Group: «Crediamo fermamente che il Piano Welfare possa aiutare noi a mettere i nostri dipendenti al centro e loro stessi a bilanciare le loro vite».

 

 

LE FOTO
  • Giovanni Crocco
  • Soraya Espejo
Redazione Mondo Business
RICHIEDI
LA TUA COPIA
GRATUITA
RICEVILA ADESSO