PRIMO PIANO
martedì 22 Ottobre 2019
A Ripalta Cremasca un’accademia per saldatori
la GS Industrial Service Italia, associata alla Libera Artigiani, è stata premiata tra le migliori start up alla recente Fiera di Padernello
Davide Gambino

La GS Industrial Service Italia, che ha sede operativa a San Michele di Ripalta Cremasca, in via delle Industrie 8, è una delle due start up associate alla Libera Associazione Artigiani di Crema, premiate all’ultima edizione della Fiera di Padernello. La GS è un’azienda di servizi, attiva principalmente nei settori oil&gas, chimico e farmaceutico; il suo core business è la costruzione e la saldatura di impianti industriali.

L’indotto dell’aziende cremasca dà lavoro a 150 persone

«Nasciamo come saldatori», ci spiega infatti il suo titolare, Davide Gambino, «ma, grazie al nostro personale specializzato, siamo anche accreditati per poter effettuare consulenze e controlli non distruttivi sui materiali (radiografie; ultrasuoni; liquidi penetranti; magnetoscopici; endoscopia interna; analisi chimiche; trattamenti termici), per verificare che la saldatura sia conforme alle normative. Inoltre, nel settore dell’oil&gas, collaboriamo con i soggetti più importanti dello scenario internazionale e per conto loro effettuiamo ispezioni ai fornitori in tutta Italia». Lo stesso Gambino è consulente di professione da quattordici anni. Partito come dipendente, ha deciso da cinque anni a questa parte di imprimere una svolta alla sua carriera, fondando una Srl. «Il nostro è un settore dove il lavoro non manca», prosegue Gambino, «e in cui è sempre necessario nuovo personale. Basti pensare che il nostro indotto dà lavoro a circa centocinquanta persone, tra dipendenti e collaboratori, e questo ci rende molto orgogliosi».

Trovare maestranze specializzate è sempre più difficile

 «Da qui, l’idea a cui stiamo lavorando da un po’ di tempo: dar vita alla GS Academy, una vera e propria accademia della costruzione e saldatura, con cui chiuderemo il cerchio di un pacchetto di servizi già molto ampio. L’obiettivo è quello di poter partire già da gennaio del nuovo anno, per insegnare questo mestiere a chi lo vuole praticare, perché al giorno d’oggi trovare maestranze specializzate è sì un’esigenza del mercato, ma anche un’impresa sempre più difficile da soddisfare». Grazie al passaparola, all’interno dei settori in cui opera la GS Industrial Service Italia, ad oggi il progetto ha già riscosso l’interesse di una ventina di potenziali iscritti, ma l’azienda ha intenzione di rivolgersi anche alle scuole professionali del territorio, per individuare eventuali altri candidati. Il corso progettato da Gambino consisterà in 300 o 400 ore di formazione teorica e pratica e ha  l’ambizione di ottenere l’accreditamento in Regione per poter svolgere l’alternanza scuola-lavoro.

I migliori corsisti otterranno il patentino per poter lavorare

 «È anche un modo per reclutare sempre nuove risorse», precisa Gambino, «in un settore in cui, come dicevo, c’è molto lavoro e, personalmente, abbiamo dipendenti sparsi in una trentina di cantieri in tutta Italia, come anche in Europa». «Il nostro corso di formazione sarà anche un modo per mettersi in gioco, perché, se è vero che in una settimana una persona non può capire se ha talento oppure no, quando invece ha l’opportunità di esercitarsi sul campo per un paio di mesi, si accorge di possedere o meno delle capacità. Di conseguenza, i migliori, tra quanti porteranno a termine il corso, potranno ottenere non solo un attestato ma anche il patentino di saldatore, indispensabile per esercitare la professione».

 

 

Redazione Mondo Business
RICHIEDI
LA TUA COPIA
GRATUITA
RICEVILA ADESSO