PRIMO PIANO
La buona notizia
venerdì 26 Febbraio 2021
Crema ce l’ha fatta: avrà una laurea e un master in Infermieristica
Il comune di Crema ha approvato lo schema di accordo fra l'ente locale, la provincia di Cremona, l'Asst di Crema, Acsu e l'Università degli Studi di Milano, che disciplina la permanenza di UniMi a Crema con il corso di Infermieristica, erogato insieme alla Asst, e l'avvio di un master di Infermiere di famiglia e di comunità

La Giunta comunale di Crema ha approvato lo schema di accordo di collaborazione fra Comune, Provincia di Cremona, Asst di Crema, Acsu ed Università degli Studi di Milano che disciplina la permanenza dell’ateneo a Crema tramite il corso di laurea in Infermieristica, erogato insieme alla Asst, e l’avvio di un master di Infermiere di famiglia e di comunità. Quest’ultima è una delle professioni più importanti, anche alla luce dell’esperienza del 2020, e nell’ottica di una più marcata articolazione e presenza sul territorio. Con il corso di Infermieristica a Crema e l’attivazione del master di primo livello si conferma così la vocazione formativa del polo di via Bramante nelle “professioni del futuro” (si veda anche il corso Its per la Cosmesi 4.0, alla sua seconda biennalità). A Crema, infatti, si prepareranno professionisti sanitari capaci di operare in vari contesti, anche extra-ospedalieri, quali distretti, ambulatori di medicina generale, strutture residenziali, scuole, hospice, luoghi di lavoro, ambulatori infermieristici, oltre che nell’assistenza domiciliare.

Il master inizierà in autunno

L’accordo stabilisce che dell’immobile di via Bramante, riconsegnato da UniMi, venga consegnato dalla provincia di Cremona e dal comune di Crema in comodato d’uso ad Acsu, che mediante atto separato lo darà in locazione alla Asst per gli spazi necessari alla didattica prevista per il corso, comprese le strumentazioni. Il master, che inizierà in autunno, consta di quattro moduli: sorveglianza e teleassistenza territoriale (50 ore); infermiere scolastico (80 ore); strumenti di valutazione e rendicontazione (150 ore) e infermieristica di famiglia e di comunità (200 ore). Un’articolazione che consente di far coincidere i moduli del master con altrettanti corsi di perfezionamento, di cui alcuni aperti a figure sanitarie ulteriori all’infermiere. La partecipazione a tutti i moduli e l’espletamento del tirocinio consentirebbe l’acquisizione del diploma di Master.

Un ambito formativo di stringente attualità

«Questo accordo è motivo di grande soddisfazione per noi”, commenta la sindaca di Crema, Stefania Bonaldi. “Dato il contesto che tutti conosciamo, avere ottenuto un impegno di UniMi sul territorio, certo diverso da quello degli anni passati, ma comunque significativo, è una notizia importante, peraltro in un ambito formativo di stringente attualità: l’Infermiere di famiglia e di comunità è infatti una figura che emerge con forte rilievo dalla crisi pandemica».

Redazione Mondo Business
RICHIEDI
LA TUA COPIA
GRATUITA
RICEVILA ADESSO